Val di Scalve
La più lontana delle valli bergamasche compensa la lunghezza dell'avvicinamento con la lunghezza delle sue piste da sci e sentieri!

La più isolata delle vallate bergamasche, accessibile dalla valle Seriana attraverso il passo della Presolana o dalla Val Camonica, offre un bellissimo ambiente alpino ancora incontaminato. .

Circondata dalle montagne e attraversata dal torrente Dezzo, la Val di Scalve è meta ideale per gli sport all’aria aperta e per chi ama gli itinerari naturalistici.

Gli escursionisti possono fare trekking lungo i sentieri montani mentre d’inverno, gli oltre 25 km di piste attirano numerosi sciatori. La Val di Scalve, prevalentemente montana, è anche un paradiso dello sci da fondo con la pineta di Schilpario percorsa da 4 anelli.

Molto suggestiva dal punto di vista naturalistico, è la Via Mala, la strada che collega alla Val Camonica. Fu scavata nella roccia di una gola dalle pareti molto serrate, sul cui letto scorre l’impetuoso Dezzo.

Le località più conosciute sono Colere per lo sci alpino,  Schilpario per lo sci nordico, Vilminore di Scalve e Azzone.

Vette e pinete fanno da cornice a Schilpario, il centro maggiore; la principale fonte di lavoro fino ad oltre mezzo secolo fa erano le miniere di minerali ferrosi, le cui testimonianze rivivono con un museo e la visita a una gallerie, dove è possibile inoltrarsi per 800 metri