Chiara Gambirasio

Descrizione

Benvenuti a Bergamo

Nel 1995 ho ottenuto dalla Regione Lombardia, l’abilitazione (n° 289/97 Regione Lombardia L. R. 65/86) ad esercitare l’attività di “Guida turistica di Bergamo e Provincia” nelle lingue italiano e tedesco.

Accompagno quindi turisti e visitatori a conoscere l'atmosfera speciale di questa straordinaria città e le vicende degli uomini che vi vivono e vi hanno vissuto.

Sono orgogliosa che la mia città abbia dato i natali a Gaetano Donizetti e, con passione, accompagno i turisti, ed anche i bergamaschi, nella visita dei luoghi nei quali si è svolta la sua formazione e in quelli che ne conservano la memoria.


Oltre a parlare il tedesco con buona padronanza, conosco molto bene la mentalità tedesca, così ho l’occasione di accompagnare giornalisti di origine germanica nella visita della mia città illustrandone i tesori e i segreti.

Ho collaborato alla realizzazione di documentari su Bergamo: nel 2005, come consulente, con il regista Carlo Lizzani. Nel 2006 con la televisione tedesca per un documentario. Nel 2010 con la giornalista Laura Magli per una trasmissione su Bergamo, apparendo in video.

Nel 2012, con il giornalista Jan Frerichs della ZDF (secondo canale della televisione tedesca), ho presentato Bergamo Alta e Sotto il Monte - Papa Giovanni XXIII nel documentario “Revolution in Vatikan”.

Nel 2008 ho provveduto all’elaborazione ed alla stesura dei testi per le cuffie auricolari di City Sightseeing a Bergamo.

Nel 2008 – 2009 in collaborazione con una collega ho elaborato i testi della segnaletica turistica che illustrava, lungo le ciclovie, i 60 paesi del territorio bergamasco.

Sono gratificata ed arricchita da ogni visita guidata, ma alcuni incontri rimangono nella memoria e nel cuore, come quando il 2 febbraio 2011 ho avuto l’onore ed il privilegio di illustrare la Cappella Colleoni al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, venuto a Bergamo per la celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

Al centro del mio interesse sono le persone e la volontà di far trascorrere loro momenti unici perché costruiti con ed intorno ad esse.

Continua

Benvenuti a Bergamo

Nel 1995 ho ottenuto dalla Regione Lombardia, l’abilitazione (n° 289/97 Regione Lombardia L. R. 65/86) ad esercitare l’attività di “Guida turistica di Bergamo e Provincia” nelle lingue italiano e tedesco.

Accompagno quindi turisti e visitatori a conoscere l'atmosfera speciale di questa straordinaria città e le vicende degli uomini che vi vivono e vi hanno vissuto.

Sono orgogliosa che la mia città abbia dato i natali a Gaetano Donizetti e, con passione, accompagno i turisti, ed anche i bergamaschi, nella visita dei luoghi nei quali si è svolta la sua formazione e in quelli che ne conservano la memoria.


Oltre a parlare il tedesco con buona padronanza, conosco molto bene la mentalità tedesca, così ho l’occasione di accompagnare giornalisti di origine germanica nella visita della mia città illustrandone i tesori e i segreti.

Ho collaborato alla realizzazione di documentari su Bergamo: nel 2005, come consulente, con il regista Carlo Lizzani. Nel 2006 con la televisione tedesca per un documentario. Nel 2010 con la giornalista Laura Magli per una trasmissione su Bergamo, apparendo in video.

Nel 2012, con il giornalista Jan Frerichs della ZDF (secondo canale della televisione tedesca), ho presentato Bergamo Alta e Sotto il Monte - Papa Giovanni XXIII nel documentario “Revolution in Vatikan”.

Nel 2008 ho provveduto all’elaborazione ed alla stesura dei testi per le cuffie auricolari di City Sightseeing a Bergamo.

Nel 2008 – 2009 in collaborazione con una collega ho elaborato i testi della segnaletica turistica che illustrava, lungo le ciclovie, i 60 paesi del territorio bergamasco.

Sono gratificata ed arricchita da ogni visita guidata, ma alcuni incontri rimangono nella memoria e nel cuore, come quando il 2 febbraio 2011 ho avuto l’onore ed il privilegio di illustrare la Cappella Colleoni al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, venuto a Bergamo per la celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

Al centro del mio interesse sono le persone e la volontà di far trascorrere loro momenti unici perché costruiti con ed intorno ad esse.

150,00€

Visita di Città Alta

Bergamo è una città nella quale è piacevole fermarsi e soggiornare, anche se ami la tua città.

Una visita di Città Alta di mezza giornata permette, passeggiando per le strette vie medievali, di scoprire le testimonianze degli uomini che vi hanno vissuto.
Visitiamo Piazza Vecchia per ammirare la Domus Suardorum, la fontana Contarini, il Palazzo della Ragione e la Biblioteca A. Mai. In Piazza del Duomo visitiamo la Cappella Colleoni, mausoleo del celebre condottiero e la Basilica di Santa Maria Maggiore con il suo straordinario coro intarsiato su disegni di Lorenzo Lotto. Proseguendo … le locande del gusto, le botteghe dell'artigianato artistico o semplicemente le vie di Città Alta che si presentano strette, sinuose, dense di chiaroscuri e sono ancora “a misura d’uomo”

Continua

Bergamo è una città nella quale è piacevole fermarsi e soggiornare, anche se ami la tua città.

Una visita di Città Alta di mezza giornata permette, passeggiando per le strette vie medievali, di scoprire le testimonianze degli uomini che vi hanno vissuto.
Visitiamo Piazza Vecchia per ammirare la Domus Suardorum, la fontana Contarini, il Palazzo della Ragione e la Biblioteca A. Mai. In Piazza del Duomo visitiamo la Cappella Colleoni, mausoleo del celebre condottiero e la Basilica di Santa Maria Maggiore con il suo straordinario coro intarsiato su disegni di Lorenzo Lotto. Proseguendo … le locande del gusto, le botteghe dell'artigianato artistico o semplicemente le vie di Città Alta che si presentano strette, sinuose, dense di chiaroscuri e sono ancora “a misura d’uomo”

150,00€

Gaetano Donizetti

Bergamo è la città di Gaetano Donizetti ed è la città degli amanti della buona musica e dei melomani appassionati: in tutta la città troviamo tracce “musicali”.

La visita guidata è l’occasione per passeggiare per le vie della città e, nel contempo, conoscere la personalità del compositore attraverso i luoghi nei quali si è svolta la sua formazione e quelli che ne conservano la memoria.
Si visitano la casa natale di Donizetti nel quartiere di Borgo Canale ed Il Museo Donizettiano ospitato nel Palazzo della Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo dove si conservano manoscritti e autografi musicali del fondo Donizetti. 

Nella navata della Basilica di Santa Maria Maggiore sono custodite le spoglie di Gaetano Donizetti e quelle del suo maestro Hans Simon Mayr.

Continua

Bergamo è la città di Gaetano Donizetti ed è la città degli amanti della buona musica e dei melomani appassionati: in tutta la città troviamo tracce “musicali”.

La visita guidata è l’occasione per passeggiare per le vie della città e, nel contempo, conoscere la personalità del compositore attraverso i luoghi nei quali si è svolta la sua formazione e quelli che ne conservano la memoria.
Si visitano la casa natale di Donizetti nel quartiere di Borgo Canale ed Il Museo Donizettiano ospitato nel Palazzo della Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo dove si conservano manoscritti e autografi musicali del fondo Donizetti. 

Nella navata della Basilica di Santa Maria Maggiore sono custodite le spoglie di Gaetano Donizetti e quelle del suo maestro Hans Simon Mayr.

150,00€

Visita a Palazzo Terzi

Una gemma preziosa (visitabile solo su prenotazione) che, da sola, vale una visita a Bergamo Alta.

Un’esperienza da raccontare è la visita di Palazzo Terzi.
Si tratta di uno dei palazzi più famosi ed interessanti all’interno delle mura di Città Alta. Il palazzo appartiene ai Marchesi Terzi, che tuttora ci abitano, e che ebbero in passato grande influenza sulla società ed, in particolare, sulla vita culturale della città.
Artisti famosi curarono nel periodo barocco la decorazione delle sale del palazzo che, ancora oggi, dopo quasi tre secoli, si possono ammirare nel loro splendore (il grandioso salone da ballo, la ricca sala degli specchi e così via).

Continua

Una gemma preziosa (visitabile solo su prenotazione) che, da sola, vale una visita a Bergamo Alta.

Un’esperienza da raccontare è la visita di Palazzo Terzi.
Si tratta di uno dei palazzi più famosi ed interessanti all’interno delle mura di Città Alta. Il palazzo appartiene ai Marchesi Terzi, che tuttora ci abitano, e che ebbero in passato grande influenza sulla società ed, in particolare, sulla vita culturale della città.
Artisti famosi curarono nel periodo barocco la decorazione delle sale del palazzo che, ancora oggi, dopo quasi tre secoli, si possono ammirare nel loro splendore (il grandioso salone da ballo, la ricca sala degli specchi e così via).

150€

Stracciatella Tour - E' l'ora dei golosi!

A Bergamo è stato creato il famoso gelato al gusto STRACCIATELLA .

Nel 1961, il Signor Enrico Panattoni dopo vari e ripetuti esperimenti realizza un gelato particolare: una crema bianchissima con all'interno dei pezzi irregolari di cioccolato fondente.
Era nata la stracciatella della Marianna, quella originale coi "pezzettoni" di cioccolato.

Nel dare un nome a questa delizia il Signor Enrico Panattoni si è ispirato a una minestra, infatti il cioccolato fuso che solidifica e si frantuma nel mantecatore ricorda proprio l'uovo che si rapprende nel brodo bollente della “stracciatella alla romana”.

Panattoni non pensò al brevetto né tantomeno al copyright ma si tenne ben stretta la ricetta originale che è ancora un segreto di famiglia.

Nel caffè pasticceria - gelateria, che gode di una splendida posizione panoramica, oltre alla stracciatella della Marianna è possibile degustare la raffinata versione dolce della polenta: la polentina, una vera prelibatezza!

Pasticceria La Marianna (Largo Colle Aperto) – Città Alta, chiusa al lunedì

 

Continua

A Bergamo è stato creato il famoso gelato al gusto STRACCIATELLA .

Nel 1961, il Signor Enrico Panattoni dopo vari e ripetuti esperimenti realizza un gelato particolare: una crema bianchissima con all'interno dei pezzi irregolari di cioccolato fondente.
Era nata la stracciatella della Marianna, quella originale coi "pezzettoni" di cioccolato.

Nel dare un nome a questa delizia il Signor Enrico Panattoni si è ispirato a una minestra, infatti il cioccolato fuso che solidifica e si frantuma nel mantecatore ricorda proprio l'uovo che si rapprende nel brodo bollente della “stracciatella alla romana”.

Panattoni non pensò al brevetto né tantomeno al copyright ma si tenne ben stretta la ricetta originale che è ancora un segreto di famiglia.

Nel caffè pasticceria - gelateria, che gode di una splendida posizione panoramica, oltre alla stracciatella della Marianna è possibile degustare la raffinata versione dolce della polenta: la polentina, una vera prelibatezza!

Pasticceria La Marianna (Largo Colle Aperto) – Città Alta, chiusa al lunedì