Il centro curativo di Trescore Balneario • • Visit Bergamo

Il centro curativo di Trescore Balneario

Descrizione

Sicuramente antiche sono le origini del molto noto centro termale di Trescore Balneario, situato in Val Cavallina, importante collegamento tra Bergamo e il Lago d’Iseo.

Furono probabilmente i Romani a scoprire e a ricorrere alle proprietà terapeutiche delle acque sulfuree che sgorgavano nel cuore della valle.

Le virtù di queste fonti continuarono ad essere utilizzate anche dopo la caduta di Roma: uno dei più illustri frequentatori fu Bartolomeo Colleoni, il celebre condottiero, il quale fece ricostruire le terme nel monastero medievale sorto lungo l’antica strada d’origine romana che univa la pianura Padana al lago e alla Valle Camonica.

Nell’Ottocento se ne giovarono ospiti sempre più numerosi grazie anche alla fama che ne derivò dalla presenza di alcuni noti personaggi come Giuseppe Garibaldi.

Il complesso termale, situato al centro di un vasto parco, oggi è frequentato per la cura, in particolare, dell’apparato respiratorio e di malattie circolatorie e della pelle. Nelle vicinanze, assolutamente da non perdere, la Cappella di Villa Suardi affrescata da Lorenzo Lotto.


Continua

Sicuramente antiche sono le origini del molto noto centro termale di Trescore Balneario, situato in Val Cavallina, importante collegamento tra Bergamo e il Lago d’Iseo.

Furono probabilmente i Romani a scoprire e a ricorrere alle proprietà terapeutiche delle acque sulfuree che sgorgavano nel cuore della valle.

Le virtù di queste fonti continuarono ad essere utilizzate anche dopo la caduta di Roma: uno dei più illustri frequentatori fu Bartolomeo Colleoni, il celebre condottiero, il quale fece ricostruire le terme nel monastero medievale sorto lungo l’antica strada d’origine romana che univa la pianura Padana al lago e alla Valle Camonica.

Nell’Ottocento se ne giovarono ospiti sempre più numerosi grazie anche alla fama che ne derivò dalla presenza di alcuni noti personaggi come Giuseppe Garibaldi.

Il complesso termale, situato al centro di un vasto parco, oggi è frequentato per la cura, in particolare, dell’apparato respiratorio e di malattie circolatorie e della pelle. Nelle vicinanze, assolutamente da non perdere, la Cappella di Villa Suardi affrescata da Lorenzo Lotto.