Su e giù per le scalette
Un viaggio nel tempo

Se in viaggio ami cercare vie alternative, percorrere strade poco battute e trovare scorci inediti, devi scoprire le scalette: stradine acciottolate di origine medievale che costellano i fianchi del colle su cui sorge Bergamo Alta.

Usate un tempo dai contadini per raggiungere gli orti terrazzati, oggi sono luoghi dove il tempo rallenta. Percorrile e lasciati trasportare lontano dalla frenesia!

Queste antiche vie che si diramano dal centro storico, conservano una dimensione bucolica e offrono pittoreschi scorci panoramici.

La più facile da raggiungere è la Salita della Scaletta, la cui partenza si trova nei pressi della funicolare bassa e ci permette di raggiungere la panoramica Porta San Giacomo, una delle quattro vie d’accesso alla città vecchia.
Altra scaletta centrale è via della Noca che collega la porta di Sant’Agostino con la piazza Giacomo Carrara, dove sorge l’Accademia Carrara, la pinacoteca cittadina e la GAMeC, galleria d’arte moderna e contemporanea.
I suggestivi 245 scalini della Scaletta delle More: da via dello Statuto, attraverso gli orti di Scarola, ci portano a Borgo Canale. Ad attenderci l’ampio panorama sulla città sottostante e la Casa Natale di Gaetano Donizetti.
Per i più audaci, le famose scalette dello Scorlazzino e dello Scorlazzone uniscono la vetta di San Vigilio a San Martino della Pigrizia. I muretti a secco lungo il percorso si alternano a imperdibili vedute sulla Val D’Astino e sul colle di San Sebastiano.

Hai bisogno di aiuto?

X

Contattaci su WhatsApp!