Santuario della Madonna d'Erbia

Descrizione

Situato a Casnigo, sul monte dell’Erbia, il santuario è testimonianza della forte devozione alla Vergine Maria.

Ci sono molte leggende riguardanti l’origine di questo santuario. Secondo una delle tante leggende, un’immagine molto venerata, raffigurante la Madonna del Presepe era dipinta sul muro all’interno della cascina di un contadino del luogo e i numerosi pellegrini che giungevano per venerare l’immagine calpestavano l’erba dei campi circostanti e, così una sera, il contadino infastidito sfregiò a colpi di zappa il dipinto che, però, durante la notte ricomparì.

Tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento venne eretta una piccola chiesa, benedetta nel 1813. Nel Santuario venne incorporato il muro della cascina riportante l’immagine venerata.

L’interno della chiesa è in stile barocco a croce latina e custodisce numerose opere d’arte. In una teca in vetro è esposta e conservata l’ultima veste talare indossata dal Santo Papa Giovanni Paolo II.


Continua

Situato a Casnigo, sul monte dell’Erbia, il santuario è testimonianza della forte devozione alla Vergine Maria.

Ci sono molte leggende riguardanti l’origine di questo santuario. Secondo una delle tante leggende, un’immagine molto venerata, raffigurante la Madonna del Presepe era dipinta sul muro all’interno della cascina di un contadino del luogo e i numerosi pellegrini che giungevano per venerare l’immagine calpestavano l’erba dei campi circostanti e, così una sera, il contadino infastidito sfregiò a colpi di zappa il dipinto che, però, durante la notte ricomparì.

Tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento venne eretta una piccola chiesa, benedetta nel 1813. Nel Santuario venne incorporato il muro della cascina riportante l’immagine venerata.

L’interno della chiesa è in stile barocco a croce latina e custodisce numerose opere d’arte. In una teca in vetro è esposta e conservata l’ultima veste talare indossata dal Santo Papa Giovanni Paolo II.