Casa Angelini

Descrizione

Quest’antica dimora risalente al 1200 e poi restaurata nella seconda metà del 1900 è stata, tra le altre funzioni, anche la sede dell’Istituto musicale fondato dal musicista bavarese Simone Mayr nel corso dell’800. Si trattava di un ente di formazione caritativa, dove i non abbienti potevano frequentare le lezioni: fu così che, dal 1806 al 1815, venne ammesso anche il futuro compositore simbolo di Bergamo: Gaetano Donizetti.
Si racconta che l’allievo si dimostrò subito molto dotato musicalmente, e apprese i segreti della composizione da maestri come Francesco Salari, Antonio Gonzales e lo stesso Simone Mayr.  Sai che qui Donizetti conobbe anche Vincenzo Bellini? Ne scrisse poi alla morte la messa da requiem, che però venne suonata solo molti anni dopo, nel 1870 nella basilica di Santa Maria Maggiore.


La Casa Angelini nasconde un segreto: nella sua cantina, durante lavori di ristrutturazione negli anni ‘60, fu scoperta la Domus Licina, abitazione di una famiglia ricca di epoca romana.

Continua

Quest’antica dimora risalente al 1200 e poi restaurata nella seconda metà del 1900 è stata, tra le altre funzioni, anche la sede dell’Istituto musicale fondato dal musicista bavarese Simone Mayr nel corso dell’800. Si trattava di un ente di formazione caritativa, dove i non abbienti potevano frequentare le lezioni: fu così che, dal 1806 al 1815, venne ammesso anche il futuro compositore simbolo di Bergamo: Gaetano Donizetti.
Si racconta che l’allievo si dimostrò subito molto dotato musicalmente, e apprese i segreti della composizione da maestri come Francesco Salari, Antonio Gonzales e lo stesso Simone Mayr.  Sai che qui Donizetti conobbe anche Vincenzo Bellini? Ne scrisse poi alla morte la messa da requiem, che però venne suonata solo molti anni dopo, nel 1870 nella basilica di Santa Maria Maggiore.


La Casa Angelini nasconde un segreto: nella sua cantina, durante lavori di ristrutturazione negli anni ‘60, fu scoperta la Domus Licina, abitazione di una famiglia ricca di epoca romana.

Da non perdere nei dintorni