Sala Piatti

Descrizione

La sala, situata in Città Alta è intitolata al violoncellista bergamasco di fama europea Alfredo Piatti.

Quando entri, guarda subito in su: il soffitto è riccamente decorato, con un contorno dorato abbellito da putti e cornici e con al centro un affresco con figure danzanti.

Questa sala ha visto nel tempo le esibizioni di illustri musicisti, come Arturo Benedetti Michelangeli, Uto Ughi, Salvatore Accardo, solo per citarne alcuni. Dopo una chiusura durata dal 1998 al 2003 per restauro, è stata restituita alla città più bella che mai e continua a svolgere un ruolo fondamentale nel panorama concertistico nazionale e internazionale: inoltre, ogni anno a novembre, è infatti sede del Festival Violoncellistico Internazionale Alfredo Piatti.

 


Continua

La sala, situata in Città Alta è intitolata al violoncellista bergamasco di fama europea Alfredo Piatti.

Quando entri, guarda subito in su: il soffitto è riccamente decorato, con un contorno dorato abbellito da putti e cornici e con al centro un affresco con figure danzanti.

Questa sala ha visto nel tempo le esibizioni di illustri musicisti, come Arturo Benedetti Michelangeli, Uto Ughi, Salvatore Accardo, solo per citarne alcuni. Dopo una chiusura durata dal 1998 al 2003 per restauro, è stata restituita alla città più bella che mai e continua a svolgere un ruolo fondamentale nel panorama concertistico nazionale e internazionale: inoltre, ogni anno a novembre, è infatti sede del Festival Violoncellistico Internazionale Alfredo Piatti.