Abbazia Sant'Egidio in Fontanella

Descrizione

Visitando questa incantevole abbazia, fondata ben mille anni fa, potrai cogliere ancora l’atmosfera di un’epoca di cavalieri, crociate e mistero religioso.

Immersa nei rigogliosi boschi del monte Canto, questa chiesa ha mantenuta intatta la sua austera e affascinante architettura romanica, ancora impreziosita da frammenti degli affreschi che un tempo decoravano interamente i suoi muri.

In questo incantevole luogo i monaci cluniacensi conducevano una vita raccolta, tra meditazione e preghiere in favore dell’anima del fondatore e della sua famiglia. Ora i religiosi non ci sono più, ma camminando fra gli edifici retrostanti la chiesa ti sembrerà di essere tornato ai loro tempi. 


Curiosità:

All’esterno della chiesa, in una posizione insolita è collocato un antico sepolcro. Nessuno sa a chi sia stato destinato e perché sia lì sul sagrato. Ma non è l’unica sepoltura misteriosa, nel chiostro c’è un’altra antica tomba con il coperchio intarsiato con una figura di fanciulla. La tradizione la fa risalire alla figura mitica di Teoperga, sorella di Sant’Alberto da Prezzate, fondatore dell’Abbazia. 
i misteri non finiscono qui, sono in molti a chiedersi quae sia il significato dei volti scolpiti alla base di una delle colonne o che senso abbia quell’unica testa coronata sul grande arco esterno.

Continua

Visitando questa incantevole abbazia, fondata ben mille anni fa, potrai cogliere ancora l’atmosfera di un’epoca di cavalieri, crociate e mistero religioso.

Immersa nei rigogliosi boschi del monte Canto, questa chiesa ha mantenuta intatta la sua austera e affascinante architettura romanica, ancora impreziosita da frammenti degli affreschi che un tempo decoravano interamente i suoi muri.

In questo incantevole luogo i monaci cluniacensi conducevano una vita raccolta, tra meditazione e preghiere in favore dell’anima del fondatore e della sua famiglia. Ora i religiosi non ci sono più, ma camminando fra gli edifici retrostanti la chiesa ti sembrerà di essere tornato ai loro tempi. 


Curiosità:

All’esterno della chiesa, in una posizione insolita è collocato un antico sepolcro. Nessuno sa a chi sia stato destinato e perché sia lì sul sagrato. Ma non è l’unica sepoltura misteriosa, nel chiostro c’è un’altra antica tomba con il coperchio intarsiato con una figura di fanciulla. La tradizione la fa risalire alla figura mitica di Teoperga, sorella di Sant’Alberto da Prezzate, fondatore dell’Abbazia. 
i misteri non finiscono qui, sono in molti a chiedersi quae sia il significato dei volti scolpiti alla base di una delle colonne o che senso abbia quell’unica testa coronata sul grande arco esterno.