Scoprire Bergamo al chiaro di luna nella notte bianca dell'arte dell'11 luglio

 

Porte aperte e luci accese dalle 18 allo scoccare della mezzanotte dell'11 luglio per la seconda Notte Bianca dell'Arte, che svela al pubblico in notturna una Bergamo da scoprire, una città d'arte da vivere in notturna con eventi, gallerie aperte e visite guidate.

Simboli, misteri alchemici e messaggi nascosti sono racchiusi nelle Tarsie di Lorenzo Lotto, custodite nel cuore di Città Alta, dentro la Basilica di Santa Maria Maggiore: oltre alle opere del pittore rinascimentale che si potranno scoprire grazie alle visite guidate in programma dalle 20 alle 24, il focus sarà anche sugli altri tesori della chiesa, tra cui l'affresco trecentesco Albero della Vita.

Scendendo lungo via Pignolo in Città Bassa, oltre alle gallerie d'arte aperte e all'Accademia Carrara, si incontra la GAMeC con l'ultima notte di apertura della mostra Lo sguardo della bellezza, un'antologica dedicata a Palma il Vecchio, prorogata fino al 12 luglio.

Dalla pittura si passa poi alla scultura al Credito Bergamasco, dove alle 18 inaugura Alfa e omega – Opere di Ugo Riva, una mostra dello scultore che ha firmato Anima Mundi, la grande statua alata installata davanti ai Propilei; qualche metro più in là in Santa Maria delle Grazie in programma visite guidate alla chiesa e al suo organo a partire dalle 19.

Tra gli eventi del ricchissimo calendario di Art2Night anche due appuntamenti curiosi: la visita guidata Chiare, fresche e dolci acque a cura del gruppo guide Città di Bergamo, che danno appuntamento al pubblico alle 21.30 in Stazione Ferroviaria per scoprirne le fontane; a questo si aggiunge il Laboratorio orizzontale, un'esperienza in sacco a pelo e naso all'insù per osservare il mondo da un altro punto di vista nel parco di Sant'Agostino (ritrovo ore 20, prenotazione 3298339042). 

Info e calendario completo www.prolocobergamo.it