Bergamo ▪ San Pietroburgo ▪ Venezia ▪ Varsavia ▪ Milano ▪ Roma ▪ Mendrisio ▪ Vicenza ▪ Bassano del Grappa ▪ Rovetta ▪ Rota d’Imagna 

Il 2017 è l’Anno di Quarenghi - “Anno Q”: mostre, pubblicazioni, convegni, studi, restauri, musica e teatro, per celebrare in Europa, in Italia e nella sua terra d’origine, il genio del grande architetto e disegnatore neoclassico.

Ricorre infatti il secondo centenario della morte di Giacomo Quarenghi (Rota d’Imagna/Bergamo 1744 - San Pietroburgo1817), tra i massimi protagonisti della cultura artistica del Settecento europeo. Chiamato dall’Imperatrice Caterina II a Pietroburgo, contribuì in modo decisivo a ridisegnare il volto della nuova capitale, dal Palazzo Imperiale (Sala del Trono, Teatro dell’Ermitage) all’Accademia delle Scienze. Ancora oggi esplorare i suoi disegni è un’esperienza affascinante, sospesa tra l’invenzione dell’architettura e la seduzione della pittura.

Importanti istituzioni culturali si sono riunite in un Comitato internazionale per celebrare l’Anno Quarenghiano, dando vita a un ricco programma di manifestazioni su scala continentale, coordinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e dall’Osservatorio Quarenghi di Bergamo.  A Bergamo, in particolare, si può visitare la mostra che con cadenza settimanale e per tutto il 2017 presenta al pubblico, alla Biblioteca Civica Angelo Mai, i disegni originali dell’architetto, ma anche scoprire il prezioso, ma ancora poco conosciuto, fondo di disegni quarenghiani custodito all’Accademia Carrara, o assistere alla  messa in scena dell’opera di Gaetano Donizetti Il borgomastro di Saardam,di ambientazione russa. E tante altre iniziative tra storia, fotografia, teatro e paesaggio.

 

www.osservatorioquarenghi.org