Giacomo Quarenghi, l’architetto della zarina
Conosci meglio questo famoso architetto e pittore bergamasco, che partì da Rota Imagna e conquistò il cuore di Caterina II, Imperatrice di tutte le Russie.

Tantissime le iniziative in programma per i 200 anni dalla morte di Giacomo Quarenghi!Bergamo e la sua provincia dedicano un ricco carnet di eventi alla celebrazione del bicentenario della scomparsa di questo grande artista locale di fama internazionale.

All’inizio segue la vocazione della pittura, ma, dopo l’incontro con gli scritti e le opere di Andrea Palladio, si vota definitivamente all’architettura. Nel 1780 viene chiamato alla corte di Caterina II di Russia, dove rimarrà per ben 18 anni, progettando moltissime strutture di enorme pregio soprattutto a San Pietroburgo e a Mosca.

Sai che l’interno del teatro dell’Ermitage di Pietroburgo è ispirato al Teatro Olimpico di Vicenza? Giacomo Quarenghi lo realizzò tra il 1782 e il 1785, insieme a molte altre opere di pregio come il Collegio degli Affari Esteri e l'Accademia delle Scienze.
Molti luoghi ci parlano di lui: vieni a conoscere Rota Imagna, paesino dell’omonima Valle dove Quarenghi è nato oppure Bergamo alta dove crebbe. Per dedicargli un ultimo pensiero recati al Famedio del Cimitero di Bergamo, che ospita la sua lapide commemorativa.
Gli eventi pensati per celebrare l’arte di Giacomo Quarenghi sono davvero moltissimi. Ti segnaliamo, per esempio, alla Biblioteca Civica Angelo Mai in città alta, la mostra storica sulla formazione della Raccolta Quarenghi, con esposizione a rotazione dei disegni originali.