BERGOMUM, UN COLLE CHE DIVENNE CITTÀ

Descrizione

40 anni di scavi in un archeo-racconto: viaggio nella Bergamo romana.

Un viaggio nella storia millenaria, un patrimonio inestimabile, una grande mostra in cui sono racchiuse tutte le tracce archeologiche della storia di Bergamo, l’unica città lombarda nata e poi sviluppata su un colle.

Torna indietro nel tempo nei panni di un antico romano mentre percorri il tragitto che ti conduce alla scoperta dello sviluppo urbanistico e architettonico e delle storie di chi ha abitato a Bergomum, antica città romana.

Bergomum era dotata degli elementi spettacolari tipici di una città d’altura che ai tempi dei Romani la rendevano un punto di riferimento di un vasto territorio fonte di materie prime e all’interno di un sistema commerciale che la collegava anche ai luoghi più lontani dell’Impero, come l’isola greca di Taso, la costa pugliese per le ostriche o l’area siro-palestinese da dove venivano importati i balsamari in vetro.

Potrai ammirare la città con il suo cardine e il suo decumano, il foro monumentale tra il Palazzo del Podestà e il Teatro Sociale, il teatro per la rappresentazione di tragedie e commedie nella zona settentrionale di Piazza Mascheroni, l’anfiteatro dove si poteva assistere ai “ludi gladiatorii” nel giardino della Crotta, sulle pendici orientali del Colle di San Giovanni, le antiche botteghe e le terme pubbliche in Piazza Mercato del Fieno, dove le giornate si trascorrevano giocando a palla, curando il proprio corpo o in biblioteca a leggere.

L’allestimento della mostra è come una mise en scene teatrale: i protagonisti assoluti sono gli importanti reperti archeologici esposti e la mostra come un’opera teatrale segue una storia raccontata che emoziona, evoca e va interpretata.

Il racconto che narra le vicende della città di Bergamo dalle origini fino all’età romana è allestito nel Palazzo della Ragione, prestigioso spazio espositivo nel cuore di Città Alta, dove un tempo c’era il foro romano.  

Videoproiezioni, paesaggi sonori, tecnologia beacon e installazioni interattive per fare un tuffo nel passato e scoprire la storia degli abitanti dell’antica città romana e il suo sistema di acquedotti, fontane e cisterne, le necropoli e le domus dai pavimenti a mosaici, preziosi arredi e affreschi.

Una selezione di 450 reperti riportati alla luce in 40 anni di scavi e scoperte: affreschi, mosaici, bronzi lavorati a mano, monete, un rarissimo balsamario in vetro, vasi, lucerne, lapidi, calici di vetro, statuette in terracotta raffiguranti i gladiatori, oggetti per la casa e la cura della persona.

E nella Cinearena potrai assistere ai giochi gladiatori ricostruiti al cinema, dai film degli anni Sessanta a quelli di oggi.

Il percorso della mostra esce poi al di fuori del Palazzo della Ragione: una tappa è allestita nel Museo e Tesoro della Cattedrale, dove le recenti scoperte hanno svelato alcune domus romane sopra le quali sono state edificate la cattedrale paleocristiana prima e successivamente quella romanica.

Un allestimento temporaneo vi porterà a conoscere le figure dei Santi il cui culto risale alle origini della cristianità bergamasca, come il Patrono Sant’Alessandro e altri sedici Santi: la conoscenza delle loro personalità e storia aiuta a comprendere i mutamenti delle consuetudini religiosi in epoca paleocristiana e i cambiamenti che quest’epoca portò con sé.

Il Museo e Tesoro della Cattedrale è solo l’inizio di un lungo itinerario nella Bergamo Romana per riscoprire il passato della città. Grazie all’App Bergomum, potete esplorare i resti archeologici di Città Alta in totale autonomia, come ad esempio Vicolo Aquila Nera.

È possibile acquistare il catalogo “Bergomum. Un colle che divenne città”, di piccole dimensioni con tante foto e mappe a colori, pensato come strumento di divulgazione delle conoscenze archeologiche emerse sull’antica città Bergomum: il suo aspetto urbanistico, la componente sociale, le attività economiche e le forme della spiritualità e dell’arte del tempo.

Il Centro Didattico Culturale del Museo Archeologico organizza visite guidate, conferenze di approfondimento e attività didattiche.

“Bergomum – Un colle che divenne città”: al termine della mostra all’interno del Palazzo della Ragione, verrà allestita in maniera permanente in uno spazio dedicato al Museo Archeologico.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

 

Per maggiori informazioni:

https://www.facebook.com/bergomum2019/?epa=SEARCH_BOX

 


Continua

40 anni di scavi in un archeo-racconto: viaggio nella Bergamo romana.

Un viaggio nella storia millenaria, un patrimonio inestimabile, una grande mostra in cui sono racchiuse tutte le tracce archeologiche della storia di Bergamo, l’unica città lombarda nata e poi sviluppata su un colle.

Torna indietro nel tempo nei panni di un antico romano mentre percorri il tragitto che ti conduce alla scoperta dello sviluppo urbanistico e architettonico e delle storie di chi ha abitato a Bergomum, antica città romana.

Bergomum era dotata degli elementi spettacolari tipici di una città d’altura che ai tempi dei Romani la rendevano un punto di riferimento di un vasto territorio fonte di materie prime e all’interno di un sistema commerciale che la collegava anche ai luoghi più lontani dell’Impero, come l’isola greca di Taso, la costa pugliese per le ostriche o l’area siro-palestinese da dove venivano importati i balsamari in vetro.

Potrai ammirare la città con il suo cardine e il suo decumano, il foro monumentale tra il Palazzo del Podestà e il Teatro Sociale, il teatro per la rappresentazione di tragedie e commedie nella zona settentrionale di Piazza Mascheroni, l’anfiteatro dove si poteva assistere ai “ludi gladiatorii” nel giardino della Crotta, sulle pendici orientali del Colle di San Giovanni, le antiche botteghe e le terme pubbliche in Piazza Mercato del Fieno, dove le giornate si trascorrevano giocando a palla, curando il proprio corpo o in biblioteca a leggere.

L’allestimento della mostra è come una mise en scene teatrale: i protagonisti assoluti sono gli importanti reperti archeologici esposti e la mostra come un’opera teatrale segue una storia raccontata che emoziona, evoca e va interpretata.

Il racconto che narra le vicende della città di Bergamo dalle origini fino all’età romana è allestito nel Palazzo della Ragione, prestigioso spazio espositivo nel cuore di Città Alta, dove un tempo c’era il foro romano.  

Videoproiezioni, paesaggi sonori, tecnologia beacon e installazioni interattive per fare un tuffo nel passato e scoprire la storia degli abitanti dell’antica città romana e il suo sistema di acquedotti, fontane e cisterne, le necropoli e le domus dai pavimenti a mosaici, preziosi arredi e affreschi.

Una selezione di 450 reperti riportati alla luce in 40 anni di scavi e scoperte: affreschi, mosaici, bronzi lavorati a mano, monete, un rarissimo balsamario in vetro, vasi, lucerne, lapidi, calici di vetro, statuette in terracotta raffiguranti i gladiatori, oggetti per la casa e la cura della persona.

E nella Cinearena potrai assistere ai giochi gladiatori ricostruiti al cinema, dai film degli anni Sessanta a quelli di oggi.

Il percorso della mostra esce poi al di fuori del Palazzo della Ragione: una tappa è allestita nel Museo e Tesoro della Cattedrale, dove le recenti scoperte hanno svelato alcune domus romane sopra le quali sono state edificate la cattedrale paleocristiana prima e successivamente quella romanica.

Un allestimento temporaneo vi porterà a conoscere le figure dei Santi il cui culto risale alle origini della cristianità bergamasca, come il Patrono Sant’Alessandro e altri sedici Santi: la conoscenza delle loro personalità e storia aiuta a comprendere i mutamenti delle consuetudini religiosi in epoca paleocristiana e i cambiamenti che quest’epoca portò con sé.

Il Museo e Tesoro della Cattedrale è solo l’inizio di un lungo itinerario nella Bergamo Romana per riscoprire il passato della città. Grazie all’App Bergomum, potete esplorare i resti archeologici di Città Alta in totale autonomia, come ad esempio Vicolo Aquila Nera.

È possibile acquistare il catalogo “Bergomum. Un colle che divenne città”, di piccole dimensioni con tante foto e mappe a colori, pensato come strumento di divulgazione delle conoscenze archeologiche emerse sull’antica città Bergomum: il suo aspetto urbanistico, la componente sociale, le attività economiche e le forme della spiritualità e dell’arte del tempo.

Il Centro Didattico Culturale del Museo Archeologico organizza visite guidate, conferenze di approfondimento e attività didattiche.

“Bergomum – Un colle che divenne città”: al termine della mostra all’interno del Palazzo della Ragione, verrà allestita in maniera permanente in uno spazio dedicato al Museo Archeologico.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

 

Per maggiori informazioni:

https://www.facebook.com/bergomum2019/?epa=SEARCH_BOX