BFM37 - Bergamo Film Meeting

Descrizione

Anche quest’anno torna puntuale il BFM - Bergamo Film Meeting, festival internazionale del cinema che raggiunge il suo 37° anniversario.

Sarà un cartellone ricco di eventi che ci accompagneranno per 9 giorni con oltre 150 proiezioni, dal 9 al 17 marzo. Oltre ai film, incontri con gli autori, eventi speciali, percorsi rivolti alle scuole e ai giovani, proposte artistiche, fumetti, musica e buona birra.

Come sempre il festival dà spazio alle proposte emergenti e alle ultime tendenze della cinematografia nel campo della fiction e del documentario con le sezioni Mostra Concorso e Visti da Vicino.

La retrospettiva di quest’anno sarà dedicata a Jean-Pierre Léaud, un grande attore francese che sarà ospite del festival. Léaud ha iniziato la sua carriera cinematografica quand’ancora era un bambino, interpretando il giovane Antoine Doinel in Les Quatre Cents Coups di François Truffaut. Il giovane Léaud ha collaborato ed è cresciuto con Truffaut per oltre un ventennio, recitando in 7 film. Siamo nel periodo della Nouvelle Vague quando Léaud lavora con Godard come assistente e come attore, interprete principale in Masculin Féminin e La Chinoise. Léaud rappresenta l’anticonformista inquieto, perfetto interprete di un periodo che ha cambiato la cultura e i comportamenti delle generazioni a venire.
Léaud non è solo Nouvelle Vague, lavorerà anche con Skilimowski, Pasolini,  Rivette, Bertolucci, Kaurismaki, Assayas…la sua brillante carriera arriva fino ai giorni nostri.

Appuntamento imperdibile del festival di quest’anno sarà CINEMIX: JEFF MILLS PLAYS METROPOLIS
Jeff Mills, uno dei padri fondatori della musica elettronica, attivo sin dagli anni ’80, presenta per la prima volta in Italia, la sonorizzazione completa di Metropolis, capolavoro di Fritz Lang del 1926. Si tratta di Cinemix, una performance che fonde musica e cinema, arte alla quale Mills si è dedicato per anni.
L’evento è in programma per l’8 marzo alle 20:30 presso l’ex chiesa di Sant’Agostino.

Altro importante evento di questa edizione è la mostra PASOLINI E LE MILLE E UNA NOTTE.
A Pasolini, il festival dedica una mostra che si terrà nell’ex chiesa della Maddalena, una tavola rotonda e la proiezione di due film restaurati.  In mostra le fotografie di Roberto Villa realizzate nel 1972 sul set de Il fiore delle Mille e una notte e due schermi che proietteranno rari filmati tratti dalle sue opere e manifesti d’epoca.

Orari: da lunedì a venerdì dalle 15:30 alle 19:30 sabato e domenica dalle 11 alle 19:30

Per le sezione INCONTRI: CINEMA E ARTE CONTEMPORANEA, quest’anno è in programma una mostra realizzata da Bergamo Film Meeting, The Blank e Lab 80 film e ci presenterà il lavoro del duo svedese Nathalie Djurberg e Hans Berg, vincitori del Leone d’Argento alla Biennale di Venezia del 2009.
La mostra si terrà negli spazi della Porta Sant’Agostino, protagonista degli spazi una grande proiezione e la ricerca scultorea dei due artisti che con le loro opere Sunrise e Sunset mettono a tema il fluire del tempo e i movimenti e momenti della giornata
I due autori incontreranno il pubblico il 9 marzo alle 15:30 presso il Cinema San Marco.

Orari della mostra: dal 9 al 17 marzo da lunedì a venerdì dalle 15:30 alle 19:30, sabato e domenica dalle 11 alle 19:30. La mostra rimarrà visitabile sino al 31 marzo ma dal 18 sarà chiusa il lunedì e il martedì.

 

BERGAMO FILM MEETING INAUGURA BERGAMO JAZZ: Come ogni anno BFM collabora con Bergamo Jazz e passa il testimone  domenica 19 marzo, alle 15:30 verrà proiettato Alfie di Gilbert, film rappresentativo del Free Cinema inglese degli anni ’60 con colonna sonora composta ed eseguita da Sonny  Rollins, grande sassofonista jazz. Alle 18 la consueta sonorizzazione live di un film muto. Quest’anno sarà Le Voyage Imaginaire di René Clair, le musiche saranno eseguite dal trio di fiati composto dal sassofonista Roger Rota, da  Marco Colonna e Francesco Chiapperini, rispettivamente sassofono e clarinetto.

BFM DAILY STRIP ovvero il festival a fumetti. Prosegue l’appuntamento con il fumetto, 4 autori del panorama italiano realizzeranno le loro strisce giornaliere dedicandole alle proiezioni e ai retroscena del BFM. Sono Alessandro Baronciani, Loputyn, Squaz e SerT (bergamasco) che insieme all’abilità dello scrittore Simone Tempia daranno vita ai fumetti che poi verranno serigrafati dal vivo da Corpoc.


Il dopo Festival sarà come di consueto ospitato al Meeting Point di Piazza Libertà dove il Birrificio Indipendente Elav ci delizierà con le sue birre artigianali, con il servizio di ristorazione e con interessanti appuntamenti musicali.

 

Maggiori informazioni su:

www.bergamofilmmeeting.it


Continua

Anche quest’anno torna puntuale il BFM - Bergamo Film Meeting, festival internazionale del cinema che raggiunge il suo 37° anniversario.

Sarà un cartellone ricco di eventi che ci accompagneranno per 9 giorni con oltre 150 proiezioni, dal 9 al 17 marzo. Oltre ai film, incontri con gli autori, eventi speciali, percorsi rivolti alle scuole e ai giovani, proposte artistiche, fumetti, musica e buona birra.

Come sempre il festival dà spazio alle proposte emergenti e alle ultime tendenze della cinematografia nel campo della fiction e del documentario con le sezioni Mostra Concorso e Visti da Vicino.

La retrospettiva di quest’anno sarà dedicata a Jean-Pierre Léaud, un grande attore francese che sarà ospite del festival. Léaud ha iniziato la sua carriera cinematografica quand’ancora era un bambino, interpretando il giovane Antoine Doinel in Les Quatre Cents Coups di François Truffaut. Il giovane Léaud ha collaborato ed è cresciuto con Truffaut per oltre un ventennio, recitando in 7 film. Siamo nel periodo della Nouvelle Vague quando Léaud lavora con Godard come assistente e come attore, interprete principale in Masculin Féminin e La Chinoise. Léaud rappresenta l’anticonformista inquieto, perfetto interprete di un periodo che ha cambiato la cultura e i comportamenti delle generazioni a venire.
Léaud non è solo Nouvelle Vague, lavorerà anche con Skilimowski, Pasolini,  Rivette, Bertolucci, Kaurismaki, Assayas…la sua brillante carriera arriva fino ai giorni nostri.

Appuntamento imperdibile del festival di quest’anno sarà CINEMIX: JEFF MILLS PLAYS METROPOLIS
Jeff Mills, uno dei padri fondatori della musica elettronica, attivo sin dagli anni ’80, presenta per la prima volta in Italia, la sonorizzazione completa di Metropolis, capolavoro di Fritz Lang del 1926. Si tratta di Cinemix, una performance che fonde musica e cinema, arte alla quale Mills si è dedicato per anni.
L’evento è in programma per l’8 marzo alle 20:30 presso l’ex chiesa di Sant’Agostino.

Altro importante evento di questa edizione è la mostra PASOLINI E LE MILLE E UNA NOTTE.
A Pasolini, il festival dedica una mostra che si terrà nell’ex chiesa della Maddalena, una tavola rotonda e la proiezione di due film restaurati.  In mostra le fotografie di Roberto Villa realizzate nel 1972 sul set de Il fiore delle Mille e una notte e due schermi che proietteranno rari filmati tratti dalle sue opere e manifesti d’epoca.

Orari: da lunedì a venerdì dalle 15:30 alle 19:30 sabato e domenica dalle 11 alle 19:30

Per le sezione INCONTRI: CINEMA E ARTE CONTEMPORANEA, quest’anno è in programma una mostra realizzata da Bergamo Film Meeting, The Blank e Lab 80 film e ci presenterà il lavoro del duo svedese Nathalie Djurberg e Hans Berg, vincitori del Leone d’Argento alla Biennale di Venezia del 2009.
La mostra si terrà negli spazi della Porta Sant’Agostino, protagonista degli spazi una grande proiezione e la ricerca scultorea dei due artisti che con le loro opere Sunrise e Sunset mettono a tema il fluire del tempo e i movimenti e momenti della giornata
I due autori incontreranno il pubblico il 9 marzo alle 15:30 presso il Cinema San Marco.

Orari della mostra: dal 9 al 17 marzo da lunedì a venerdì dalle 15:30 alle 19:30, sabato e domenica dalle 11 alle 19:30. La mostra rimarrà visitabile sino al 31 marzo ma dal 18 sarà chiusa il lunedì e il martedì.

 

BERGAMO FILM MEETING INAUGURA BERGAMO JAZZ: Come ogni anno BFM collabora con Bergamo Jazz e passa il testimone  domenica 19 marzo, alle 15:30 verrà proiettato Alfie di Gilbert, film rappresentativo del Free Cinema inglese degli anni ’60 con colonna sonora composta ed eseguita da Sonny  Rollins, grande sassofonista jazz. Alle 18 la consueta sonorizzazione live di un film muto. Quest’anno sarà Le Voyage Imaginaire di René Clair, le musiche saranno eseguite dal trio di fiati composto dal sassofonista Roger Rota, da  Marco Colonna e Francesco Chiapperini, rispettivamente sassofono e clarinetto.

BFM DAILY STRIP ovvero il festival a fumetti. Prosegue l’appuntamento con il fumetto, 4 autori del panorama italiano realizzeranno le loro strisce giornaliere dedicandole alle proiezioni e ai retroscena del BFM. Sono Alessandro Baronciani, Loputyn, Squaz e SerT (bergamasco) che insieme all’abilità dello scrittore Simone Tempia daranno vita ai fumetti che poi verranno serigrafati dal vivo da Corpoc.


Il dopo Festival sarà come di consueto ospitato al Meeting Point di Piazza Libertà dove il Birrificio Indipendente Elav ci delizierà con le sue birre artigianali, con il servizio di ristorazione e con interessanti appuntamenti musicali.

 

Maggiori informazioni su:

www.bergamofilmmeeting.it