Parco Marenzi e Parco Caprotti

Descrizione

Queste oasi dagli echi romantici, un tempo giardini privati di nobili famiglie, oggi sono racchiuse tra le vie cittadine e dall’esterno paiono soltanto degli insospettabili cortili; è tuttavia sufficiente oltrepassare l’ingresso di uno di questi, il Parco Marenzi e il vicino Parco Caprotti, per rendersi conto di non essere di fronte ad uno scenario qualunque: moltissime specie di piante (alcune anche secolari!), incantevoli vialetti di ghiaia che attraversano entrambi i parchi, grotte in pietra, statue, piccoli tempietti e laghetti, regalano un’emozione che lascia senza fiato: si ha l’impressione di entrare nel mondo delle favole!

Questi due giardini sono ideali per una passeggiata “da sogno” in completo relax immerso nel verde, in centro città.


Continua

Queste oasi dagli echi romantici, un tempo giardini privati di nobili famiglie, oggi sono racchiuse tra le vie cittadine e dall’esterno paiono soltanto degli insospettabili cortili; è tuttavia sufficiente oltrepassare l’ingresso di uno di questi, il Parco Marenzi e il vicino Parco Caprotti, per rendersi conto di non essere di fronte ad uno scenario qualunque: moltissime specie di piante (alcune anche secolari!), incantevoli vialetti di ghiaia che attraversano entrambi i parchi, grotte in pietra, statue, piccoli tempietti e laghetti, regalano un’emozione che lascia senza fiato: si ha l’impressione di entrare nel mondo delle favole!

Questi due giardini sono ideali per una passeggiata “da sogno” in completo relax immerso nel verde, in centro città.