Casa Museo Fantoni

Descrizione

L’idea di raccogliere l’immenso patrimonio artistico dei Fantoni viene all’ultimo discendente della famiglia, che nel 1968 riunì nell’antica casa-bottega della famiglia a Rovetta documenti, opere, schizzi. L’intarsiatore Andrea Fantoni, vissuto a cavallo tra il ‘600 e il ‘700, è sicuramente l’esponente più famoso; eppure, altri membri della famiglia furono artisti degni di nota: intarsiatori principalmente, ma anche letterati e tipografi.

Tra i reperti presenti nella Casa museo, vedrai molti arredi sacri e immagini devozionali, bozzetti e modelli delle opere, oltre a ritratti e documenti di vario genere, come libri contabili, lettere, contratti.


Continua

L’idea di raccogliere l’immenso patrimonio artistico dei Fantoni viene all’ultimo discendente della famiglia, che nel 1968 riunì nell’antica casa-bottega della famiglia a Rovetta documenti, opere, schizzi. L’intarsiatore Andrea Fantoni, vissuto a cavallo tra il ‘600 e il ‘700, è sicuramente l’esponente più famoso; eppure, altri membri della famiglia furono artisti degni di nota: intarsiatori principalmente, ma anche letterati e tipografi.

Tra i reperti presenti nella Casa museo, vedrai molti arredi sacri e immagini devozionali, bozzetti e modelli delle opere, oltre a ritratti e documenti di vario genere, come libri contabili, lettere, contratti.