Accademia Carrara • • Visit Bergamo

Accademia Carrara

Descrizione

Museo. 

Accademia Carrara nasce a Bergamo nel 1796 per iniziativa del conte Giacomo Carrara. Negli anni il patrimonio del museo si è arricchito in modo straordinario, per numero e qualità delle opere, grazie ai lasciti del conte Guglielmo Lochis (1866), del senatore Giovanni Morelli (1891), dello storico dell’arte Federico Zeri (1998) e a oltre duecento altre donazioni. Riaperta nell’aprile del 2015, dopo indispensabili lavori di restauro dell’edificio e affidata alla gestione della Fondazione Accademia Carrara, si presenta oggi come museo moderno, dotato dei necessari servizi al pubblico e di un allestimento che consente di compiere un viaggio straordinario nella storia dell’arte italiana, dall’inizio del Quattrocento sino alle soglie della modernità.

 


Patrimonio.

La Carrara custodisce 1.587 dipinti, 132 sculture, una significativa raccolta di disegni, stampe e preziosi nuclei di arti decorative, dai ventagli alle porcellane, dai bronzetti alle medaglie. Un patrimonio rilevante, generosamente

messo a disposizione dei visitatori attraverso un percorso espositivo che permette di ammirare oltre 500 dipinti e circa 60 sculture. Un itinerario vario e sorprendente, punteggiato da autentici capolavori dell’arte italiana.

Il profilo elegante di Leonello d’Este dipinto da Pisanello e il Ritratto di Giuliano de’ Medici di Botticelli.

La commovente Madonna di Andrea Mantegna e quella ricca di umanità di Giovanni Bellini. L’indimenticabile San Sebastiano di Raffaello, con il suo sguardo trasognato, e i volti veri dei personaggi ritratti da Giovan Battista Moroni o dal Piccio.

Il silenzio delle nature morte di Baschenis, i pigmenti e le lacche di fra Galgario. Ed ancora Lorenzo Lotto, Tiziano, Tiepolo, Canaletto, Guardi. La grande tradizione italiana di pittura che continua nell’Ottocento: da Hayez a Previati fino allo struggente volto di Santina Negri, dipinto da Giuseppe Pellizza da Volpedo che chiude la visita alla pinacoteca.

 

Eventi.

Accademia Carrara è anche eventi. È dinamismo, vivacità. È presenza di linguaggi diversi. È una proposta culturale che si apre a forme di contaminazione artistica capaci di completare l’offerta del museo. Concerti, performance teatrali, conferenze e seminari di studio, ma anche eventi privati, cene di gala, meeting aziendali e occasioni di rappresentanza. Accademia Carrara è uno spazio aperto e una location unica. È il luogo giusto per vivere la bellezza dell’arte in tutte le sue dimensioni.

I progetti di friendship per i privati e di membership per le aziende di Accademia Carrara si rivolgono agli appassionati, agli amici e ai sostenitori dell'arte. Danno diritto a una serie di vantaggi esclusivi e offrono la possibilità di instaurare un rapporto diretto e privilegiato con la vita del museo.

 

 Friendship – membership.

 

L’Accademia Carrara lavora per aprire le porte del museo al maggior numero possibile di persone, per abbattere barriere visibili e invisibili. Crediamo infatti sia un luogo di scoperta, crescita personale, inclusione sociale aperto al mondo. Luogo di apprendimento attivo e permanente in cui ci si appassiona e ci si diverte.

Una vocazione formativa e interculturale quella dell’Accademia Carrara, che ogni giorno offre nuove occasioni di conoscenza del patrimonio storico artistico.

Visite guidate e animate, laboratori, letture, narrazioni: i Servizi Educativi progettano attività ad hoc al fine di instaurare un dialogo positivo e proficuo con adulti, bambini, persone con disabilità, famiglie, turisti, offrendo opportunità di interpretazione per un museo in sintonia con le esigenze dei fruitori.

Continua

Museo. 

Accademia Carrara nasce a Bergamo nel 1796 per iniziativa del conte Giacomo Carrara. Negli anni il patrimonio del museo si è arricchito in modo straordinario, per numero e qualità delle opere, grazie ai lasciti del conte Guglielmo Lochis (1866), del senatore Giovanni Morelli (1891), dello storico dell’arte Federico Zeri (1998) e a oltre duecento altre donazioni. Riaperta nell’aprile del 2015, dopo indispensabili lavori di restauro dell’edificio e affidata alla gestione della Fondazione Accademia Carrara, si presenta oggi come museo moderno, dotato dei necessari servizi al pubblico e di un allestimento che consente di compiere un viaggio straordinario nella storia dell’arte italiana, dall’inizio del Quattrocento sino alle soglie della modernità.

 


Patrimonio.

La Carrara custodisce 1.587 dipinti, 132 sculture, una significativa raccolta di disegni, stampe e preziosi nuclei di arti decorative, dai ventagli alle porcellane, dai bronzetti alle medaglie. Un patrimonio rilevante, generosamente

messo a disposizione dei visitatori attraverso un percorso espositivo che permette di ammirare oltre 500 dipinti e circa 60 sculture. Un itinerario vario e sorprendente, punteggiato da autentici capolavori dell’arte italiana.

Il profilo elegante di Leonello d’Este dipinto da Pisanello e il Ritratto di Giuliano de’ Medici di Botticelli.

La commovente Madonna di Andrea Mantegna e quella ricca di umanità di Giovanni Bellini. L’indimenticabile San Sebastiano di Raffaello, con il suo sguardo trasognato, e i volti veri dei personaggi ritratti da Giovan Battista Moroni o dal Piccio.

Il silenzio delle nature morte di Baschenis, i pigmenti e le lacche di fra Galgario. Ed ancora Lorenzo Lotto, Tiziano, Tiepolo, Canaletto, Guardi. La grande tradizione italiana di pittura che continua nell’Ottocento: da Hayez a Previati fino allo struggente volto di Santina Negri, dipinto da Giuseppe Pellizza da Volpedo che chiude la visita alla pinacoteca.

 

Eventi.

Accademia Carrara è anche eventi. È dinamismo, vivacità. È presenza di linguaggi diversi. È una proposta culturale che si apre a forme di contaminazione artistica capaci di completare l’offerta del museo. Concerti, performance teatrali, conferenze e seminari di studio, ma anche eventi privati, cene di gala, meeting aziendali e occasioni di rappresentanza. Accademia Carrara è uno spazio aperto e una location unica. È il luogo giusto per vivere la bellezza dell’arte in tutte le sue dimensioni.

I progetti di friendship per i privati e di membership per le aziende di Accademia Carrara si rivolgono agli appassionati, agli amici e ai sostenitori dell'arte. Danno diritto a una serie di vantaggi esclusivi e offrono la possibilità di instaurare un rapporto diretto e privilegiato con la vita del museo.

 

 Friendship – membership.

 

L’Accademia Carrara lavora per aprire le porte del museo al maggior numero possibile di persone, per abbattere barriere visibili e invisibili. Crediamo infatti sia un luogo di scoperta, crescita personale, inclusione sociale aperto al mondo. Luogo di apprendimento attivo e permanente in cui ci si appassiona e ci si diverte.

Una vocazione formativa e interculturale quella dell’Accademia Carrara, che ogni giorno offre nuove occasioni di conoscenza del patrimonio storico artistico.

Visite guidate e animate, laboratori, letture, narrazioni: i Servizi Educativi progettano attività ad hoc al fine di instaurare un dialogo positivo e proficuo con adulti, bambini, persone con disabilità, famiglie, turisti, offrendo opportunità di interpretazione per un museo in sintonia con le esigenze dei fruitori.