Giacomo Quarenghi, l’architetto della zarina
Conosci meglio questo famoso architetto e pittore bergamasco, che partì da Rota Imagna e conquistò il cuore di Caterina II, Imperatrice di tutte le Russie.

Tantissime le iniziative in programma per i 200 anni dalla morte di Giacomo Quarenghi!Bergamo e la sua provincia dedicano un ricco carnet di eventi alla celebrazione del bicentenario della scomparsa di questo grande artista locale di fama internazionale.

All’inizio segue la vocazione della pittura, ma, dopo l’incontro con gli scritti e le opere di Andrea Palladio, si vota definitivamente all’architettura. Nel 1780 viene chiamato alla corte di Caterina II di Russia, dove rimarrà per ben 18 anni, progettando moltissime strutture di enorme pregio soprattutto a San Pietroburgo e a Mosca.

Did you know that the inside of the Ermitage Theater of Saint Petersburg is inspired to the Teatro Olimpico in Vicenza? Giacomo Quarenghi realized it in 1782 and in 1785, together with other highly regarded structures like the Collegio degli Affari Esteri (Foreign Affairs Institute) and the Accademia delle Scienze (Academy of Sciences).
Quarenghi’s life can be seen in many places: come see Rota Imagna, small town in the Imagna Valley where Quarenghi was born, or Bergamo Alta where he grew up. And then pay homage to him at the Famedio Cemetery, where you can find a commemorative plaque dedicated to him.
There are many events being planned to celebrate the art of Giacomo Quarenghi. For example, the historical exhibition on the formation of the Quarenghi collections can be seen at the Angelo Mai civic Library in Bergamo Alta, with his original drawings on display.